Il sito Cartoceto in Movimento utilizza cookies come descritto in Cookie Policy.  Premendo il tasto OK accettate l'utilizo dei cookies da parte nostra.

 

Reclamizzava la droga usando anche Facebook

Lucrezia, in manette 21enne. Spacciava a minorenni

Vendeva droga ai minorenni, persino a ragazzini di appena 12 anni, e per “pubblicizzare” la “roba” e comunicarne la disponibilità usava i social network.

I carabinieri della stazione di Saltara del maresciallo Antonello Pannaccio, dopo aver portato alla luce nei giorni scorsi la «villa» con serra e laboratorio annesso in cui si producevano e confezionavano quantità notevoli di stupefacente, stanno continuando nell’opera di “pulizia” della rete di piccoli e grandi spacciatori operanti nel territorio di Cartoceto e nelle zone limitrofe.

Monitorando le abitudini di giovanissimi (dai 12 ai 16 anni) dediti all’uso di droghe erroneamente definite “leggere”, i militari hanno scoperto che lo spaccio locale viaggia anche su internet. Quando il pusher si approvvigionava dello stupefacente postava una foto oltremodo eloquente su Facebook e su altri social network. In bella vista vi era un’immagine con un panetto intero di hascisc.

Non servivano altri commenti e integrazioni, la foto da sola precisava quantitativo disponibile e qualità del prodotto messo in vendita e i tatuaggi sul braccio del “proprietario” erano una chiara indicazione di chi fosse l’offerente. Pian piano gli uomini dell’Arma sono riusciti a dare un volto al pusher, che si nascondeva dietro un nickname e dal mondo virtuale si è passati a quello reale.

Dopo numerosi servizi di appostamento e seguendo scrupolosamente i movimenti dei consumatori di droga, la notte tra venerdì e sabato i carabinieri hanno posto fine al commercio illecito, beccando lo spacciatore in flagranza di reato, mentre smistava dosi in prossimità del parco che si trova al centro di Lucrezia, non lontano dall’abitazione in cui il puscher abitava con i sui genitori.

A finire in manette è stato H.J. ventenne italiano di origine marocchina, incensurato e figlio di una coppia che vive nel nostro Paese da moltissimo tempo e perfettamente integrata nel tessuto sociale. Il successivo controllo a casa del giovane, ha consentito ai militari di trovare 100 grammi di hascisc, una scorta di marijuana e tutto il necessario per il confezionamento delle dosi, a partire da un bilancino di precisione. H.J. è attualmente recluso nel carcere di Villa Fastiggi.

Sandro Franceschetti

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cartoceto in Movimento

parlamento 5 stelle

Il Blog di Beppe Grillo

La Cosa Channel

5gg5stelle2stagione

Comune di Cartoceto

Unione Comuni Valle del Metauro

Provincia Pesaro Urbino

logo fesr

Pro Loco Cartoceto punto IAT

Biblioteca Afra Ciscato Cartoceto