Il sito Cartoceto in Movimento utilizza cookies come descritto in Cookie Policy.  Premendo il tasto OK accettate l'utilizo dei cookies da parte nostra.

 

La burocrazia sta uccidendo Cartoceto: non c’è più un secondo da perdere

Cartoceto sta crollando ma non possiamo permetterlo.

In primo luogo perché in questo territorio ci sono le nostre radici, poi perché Cartoceto, con il suo olio Dop è riconosciuto, sia in Italia che nel mondo, come un’eccellenza, anche se forse i primi a non crederci, purtroppo, siamo noi.

La sera dell’11 novembre, a quasi un anno esatto dal primo crollo di una porzione di mura, è arrivato un altro duro colpo, aprendo un’altra ferita in un paese già pesantemente segnato. Una situazione estremamente compromessa che ha imposto la chiusura del bar della piazza, presidio “umano” di una Cartoceto che negli anni si è spopolata.

Oggi è sotto gli occhi di tutti il risultato di decenni di scelte, o meglio non scelte, nei confronti di un centro storico che, per la sua conformazione geologica, avrebbe meritato la cura di un cristallo di Boemia! Tanta è stata la cura, che oggi le mura che si affacciano sulla piazza rischiano di collassare completamente. Non c’è più tempo da perdere, prima che crolli tutto occorre che la politica, ad ogni livello, si sbrigi. Al diavolo la burocrazia, cancro di questo paese, che con la scusa di tutelare il cittadino dagli imbrogli, che alla fine ci sono comunque, dilata i tempi, fa perdere l’orientamento ma soprattutto livella le priorità.
I progetti ci sono, i lavori vanno sbloccati, subito.

Non possiamo permetterci di perdere Cartoceto. Se così sarà, non abbia pace chi si è comportato da ignavo, chi sapeva di poter fare qualcosa e invece si è trincerato dietro le sue carte e scartoffie.

Da Cartoceto può e deve partire un segnale di nuovo rinascimento per la nostra valle. Dalla terra e dai nostri borghi possiamo riscattarci da questa crisi, causata da quella finanza cosi ammaliante e sempliciona da lasciare i più in brache di tela. Ogni mattone di Cartoceto è una porzione di noi, ogni pezzo che si sbriciola è una parte di noi che se ne va, per sempre.

di Alessandro Marconi

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cartoceto in Movimento

parlamento 5 stelle

Il Blog di Beppe Grillo

La Cosa Channel

5gg5stelle2stagione

Comune di Cartoceto

Unione Comuni Valle del Metauro

Provincia Pesaro Urbino

logo fesr

Pro Loco Cartoceto punto IAT

Biblioteca Afra Ciscato Cartoceto