Il sito Cartoceto in Movimento utilizza cookies come descritto in Cookie Policy.  Premendo il tasto OK accettate l'utilizo dei cookies da parte nostra.

 

tempodicambiare fusione-banner-fb lucrezia_dall_alto olivi piazza_lucrezia_low IMG_6433

Un weekend che ha lasciato il segno quello che ha chiuso ieri Cartoceto Dop, il Festival, la 39^ edizione della mostra mercato dell’olio e dell’oliva. Un cambiamento sostanziale nel format della tradizionale mostra mercato che si è trasformata in una vera e propria kermesse culturale che promuove non solo il prodotto topico dell’olio Dop Cartoceto, ma il territorio tutto.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Questa mattina Cartoceto si è svegliata con il sole, non solo per l’evidente bella giornata che ha allietato la domenica cittadina, ma anche in senso metaforico, perché si è aperto con grandissimo successo l’evento “Cartoceto Dop, il Festival”, nuovo format della storica mostra mercato dell’Olio e dell’Oliva giunta alla sua 39esima edizione.
Grande affluenza ed entusiasmo sono stati gli ingredienti principali della giornata che già dalle ore 9 ha visto riversarsi per le stradine del centro storico moltissimi visitatori affascinati da un borgo antico elegante e ricco di iniziative e attività. Moltissimi i produttori di olio in piazza che tra le vendite e le degustazioni hanno accolto la fiumana di gente sin dalla mattina, compresi i tantissimi amanti de trekking che questa mattina hanno visitato frantoi antichi e cantine con i percorsi verdi di Cartoceto Dop.
Piene le osterie e i punti ristoro allestiti per l’occasione che hanno permesso ai visitatori di riscoprire luoghi spesso chiusi al pubblico.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Dall'assemblea legislativa delle Marche arriva l'ok alla proposta di legge sul riordino territoriale e sulla fusione dei Comuni.
Il via libera a maggioranza (19 voti favorevoli e 12 contrari) e con molte polemiche per la pdl che modifica la legge regionale del 1995 adeguandola legge Delrio. A differenza del passato, l'iter dovrà essere avviato dalla richiesta avanzata da ciascun Consiglio comunale alla Regione, ma previo espletamento del referendum consultivo sul proprio territorio.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Le 'Iene' hanno dato uno scrollone al ventre molle della sanità pesarese. Il servizio filmato dell’altra sera su Italia 1, con ambulanze che si facevano pagare il doppio del dovuto, con l’utilizzo abusivo di lenzuola ospedaliere piuttosto che di proprie, e con le scuse insostenibili dei responsabili delle croci private chiamate in causa, hanno fatto correre il nuovo direttore dell’Asur-Area vasta 1 Carmine Di Bernardo dal procuratore della Repubblica di Pesaro. E’ stato consegnato un esposto (col nostro articolo di ieri) su quanto la trasmissione ha rivelato.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Non tergiversa e indica la rotta da seguire il sindaco di Saltara Claudio Uguccioni che ritiene la fusione tra i comuni dell’Unione della Valle del Metauro un’operazione da farsi. Non lo ripete una, ma due volte senza che i fraintendimenti possano minare il senso del concetto: “La fusione va fatta – dichiara Ucuccioni -. Questa è la strada per il futuro, altre non ce ne sono. Il punto focale su cui si regge tutto il ragionamento è che, mettendo insieme i servizi, si possono avere dei risparmi in virtù delle economie di scala. In questo momento abbiamo delle grandi difficoltà causate dalla rigidità del patto di stabilità e dai minori trasferimenti dallo stato”.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Da settimane il dibattito politico si è concentrato sul tema delle fusioni tra comuni con il passaggio di Mombaroccio sotto Pesaro che si è portato dietro uno strascico di polemiche. L’argomento coinvolge anche il Comune di Fano con il sindaco Massimo Seri che, di certo, osserva attento ciò che sta accadendo. I contorni di un ragionamento di questo tipo sono stati tratteggiati nell’incontro che lo stesso Seri ha avuto con il primo cittadino di Cartoceto Enrico Rossi.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Ascolta l'intervista dai microfoni di Radio Fano al Sindaco di Cartoceto Enrico Rossi. Temi principali la fusione dei comuni e l'ospedale unico.

http://www.radiofano.com/2015/09/enrico-rossi/

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

La settimana del padiglione Coldiretti, nella giornata dell’Expo dedicata alle Marche, si apre con un focus dedicato all’olio dop Cartoceto. Relatore del tavolo tecnico il presidente del Consorzio di Tutela, Emilio Berloni, che ha evidenziato la necessità per gli olivicoltori di assumere un carattere di imprenditorialità coniugata nel minimo comune multiplo della realtà del Consorzio, affinchè si possa giungere all’obiettivo di un’unica strategia di valorizzazione del prodotto, si possa assumere una politica di marketing efficace e che, attraverso un’entità specifica, ci si doti di un frantoio unico.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Il segretario generale provinciale della Filt Cgil Maurizio Amadori denuncia l’emissione di un bando per il trasporto scuolabus da parte dell’Unione dei Comuni della Valmetauro (Montemaggiore al Metauro, Serrungarina, Cartoceto e Saltara) al massimo ribasso.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Una risorsa da recuperare, un patrimonio da impegnare per la valorizzazione del territorio, questa è la missione del primo cittadino di Cartoceto, Enrico Rossi, di fronte all’esodo di italiani che si spostano per cercare all’estero alternative professionali e nuovi impieghi.

Il nostro territorio ha ancora molto da dare – spiega il Sindaco – dobbiamo sfruttarlo al meglio e trarre nuove opportunità di lavoro, poiché possiamo farlo, la nostra terra ce lo consente“.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Cartoceto in Movimento

parlamento 5 stelle

Il Blog di Beppe Grillo

La Cosa Channel

5gg5stelle2stagione

Comune di Cartoceto

Unione Comuni Valle del Metauro

Provincia Pesaro Urbino

logo fesr

Pro Loco Cartoceto punto IAT

Biblioteca Afra Ciscato Cartoceto

Guida alla raccolta differenziata

confronto-liste