Il sito Cartoceto in Movimento utilizza cookies come descritto in Cookie Policy.  Premendo il tasto OK accettate l'utilizo dei cookies da parte nostra.

 

News Locali

Bocciata la mozione del M5S per la difesa dell’Ospedale di Fano. La decisione del sindaco Seri e della sua maggioranza di continuare a sostenere il progetto di ospedale unico, smaschera le contraddizioni pre e post elettorali sul futuro dell’ospedale di Fano. Pur essendo venute a mancare due premesse fondamentali alla realizzazione del nuovo complesso ospedaliero dell’Azienda Marche Nord, ovvero la disponibilità di risorse statali per il finanziamento e l’accordo tra i sindaci sulla sua localizzazione è chiaro che anche a…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Lista D'Anna, 5 Stelle, Lega e Coordinamento fanno i turni per proseguire a oltranza. La protesta contro le recenti scelte in fatto di sanità è arrivata oggi sotto le finestre dell’ospedale fanese. Ce l’hanno portata il consigliere regionale Giancarlo D’Anna, la sua lista civica e il coordinamento pro Santa Croce, organizzando un’occupazione pacifica davanti al padiglione B, l’edificio centrale della struttura sanitaria. L’iniziativa ha riaggregato forze politiche che nella stagione elettorale avevano preso strade divergenti, come Lega Nord e grillini…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

”Rispettiamo la volontà di tutti e se i Comuni di Urbino e Fermignano o alcuni consiglieri regionali vogliono perseguire il ripristino della tratta ferroviaria da Canavaccio alla città Feltresca sono liberi di farlo. Tale progetto a nostro avviso é impercorribile ed insostenibile economicamente e non rientra nella nostra programmazione o strategia. Entro fine agosto cercheremo di dare una risposta concreta con atti ben precisi”. Così si esprime il Vicesindaco di Fossombrone Michele Chiarabilli nella nota che fa il punto sull’incontro…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Ieri mattina tutti gli operai della Sicap di Lucrezia hanno picchettato lo stabilimento. «Ho 52 anni, sposato, con due figlie a carico; una che frequenta l’università e una già laureata, ma senza lavoro. A gennaio mia moglie è stata licenziata e ora rischio la stessa fine anch’io», si sfoga Stefano Vitali, fanese, che aggiunge: «Il fatto che sono qui da 20 anni non conta niente, vogliono buttarmi via come una scarpa rotta, insieme a tutti gli altri». «Io sono in…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Manifestazione davanti alla palazzina uffici della SICAP dei 60 operai il cui futuro sembra ormai segnato. Si parla infatti della chiusura dello stabilimento produttivo di questa importante azienda che da oltre 60 anni opera nel settore dell’edilizia. Angelo Gaudenzi, rappresentante RSU Filca-Cisl conferma che i margini di trattativa non sono molti. L’azienda ha accumulato una cifra importante di crediti non riscossi per cui l’attività risulterebbe compromessa. “E’ impossibile che lo Stato non riesca a tutelare un’azienda che deve riscuotere dei…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

«Il lavoro ci sarebbe anche, ma nessuno paga» La proprietà ha annunciato ai sindacati la chiusura. Parte da domani un presidio E' appeso ad un filo il futuro di 60 lavoratori. Si tratta di tutti gli operai e gli impiegati della Sicap spa di Lucrezia, ditta specializzata nella realizzazione di manufatti in cemento armato, in pratica capannoni industriali e commerciali. Ad evidenziare la drammaticità della situazione è Fausto Artibani della Cgil: «L'intenzione dei proprietari è quella di chiudere completamente l'attività.…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Maxi inchiesta della Guardia di Finanza di Ancona sugli impianti di biogas nelle Marche. Ci sarebbe anche il sospetto delle tangenti A quanto si apprende, ci sarebbero venti persone denunciate tra noti imprenditori e dirigenti della Regione per l'avvio delle attività delle centrali. E' in corso una conferenza stampa per spiegare l'indagine. Concussione, corruzione e truffa ai danni dello Stato nel settore delle energie alternative le accuse agli indagati che hanno ricevuto un avviso di conclusione delle indagini da parte…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Dal Movimento 5 Stelle Pesaro e Fano due domande alla Regione sul tema, sentitissimo, della sanità. La prima riguarda la richiesta di un’analisi costi-benefici per dimostrare, “in maniera convincente ai cittadini (sulle cui spalle ricadranno i costi di tutte le scelte) i vantaggi e gli svantaggi della costruzione di un nuovo ospedale di oltre 500 posti letto rispetto alla ristrutturazione e riorganizzazione degli ospedali di Fano e di Pesaro”. La seconda riguarda la valutazione dei rischi del Project Financing nell’edilizia…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Costruire un nuovo rapporto basato sulla collaborazione e sulla partecipazione fin dalla genesi di quei progetti che hanno grande ricaduta sul territorio e sulla vita dei cittadini. Questo il principale obiettivo del tavolo che si è riunito lunedì 7 luglio nella sala della Concordia del Comune di Fano e al quale hanno partecipato gli amministratori dei Comuni della vallata del Metauro e della valle del Cesano. All’incontro erano presenti i rappresentanti dei comuni di: San Costanzo, Mondolfo, Pergola, Monte Porzio,…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Cartoceto grido d'allarme del noto produttore: "I miei animali erano nel recinto, ma non è bastato". «Salvateci dai lupi, ora sono arrivati anche a Cartoceto». E’ il grido di allarme lanciato da Vittorio Beltrami, agricoltore e allevatore. I suoi celebri formaggi, che sono arrivati fino ai selezionatissimi magazzini Harrod’s di Londra oltre che su tante tavole degli italiani, sono insidiati proprio dai lupi che tra domenica e ieri hanno visitato due volte il suo allevamento, scavalcando la recinzione e uccidendo…
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Cartoceto in Movimento

parlamento 5 stelle

Il Blog di Beppe Grillo

La Cosa Channel

5gg5stelle2stagione

Comune di Cartoceto

Unione Comuni Valle del Metauro

Provincia Pesaro Urbino

logo fesr

Pro Loco Cartoceto punto IAT

Biblioteca Afra Ciscato Cartoceto