Il sito Cartoceto in Movimento utilizza cookies come descritto in Cookie Policy.  Premendo il tasto OK accettate l'utilizo dei cookies da parte nostra.

 

"Per il Consiglio di Presidenza del Senato il Movimento 5 Stelle ha avuto atteggiamenti "deplorevoli".

Siamo deplorevoli perchè vogliamo chiudere Equitalia, il braccio armato dell'Agenzia delle Entrate voluta dal partito unico Forza Italia-PD che non ha mai perseguito i veri grandi evasori. Siamo deplorevoli perchè abbiamo alzato la testa contro l'inciucio Pd-Forza Italia sul voto di scambio che ha previsto un vergognoso abbassamento delle pene che non manderà in carcere i politici collusi con le mafie e non impedirà la loro rielezione a vita!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

"Mentre il condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa Dell'Utri latita... il Movimento 5 Stelle non molla nella lotta contro il crimine organizzato! Il 28 gennaio, al Senato, insieme a Pd, Lega e Sel il M5S votò una legge che prevedeva pene tra i 7 e i 12 anniper i politici che si mettevano a disposizione dei mafiosi.

Il 2 aprile, alla Camera, il Pd, insieme a Forza Italia e NCD, ha ridotto le pene a 4 e 10 anni, evitando così ai collusi con le mafie il carcere e l'interdizione a vita dai pubblici uffici. Dopo una dura battaglia in aula il M5S presenta ora un emendamento per ripristinare la legge votata al Senato, la stessa votata dal Pd il 28 gennaio! Si voterà martedì 15 aprile: l'emendamento M5S deve passare! Con chi sta il Pd di Renzi? Preparatevi ad entrare in azione da qui a martedì! Sempre in prima linea contro le organizzazioni criminali, il M5S ha denunciato come il Trattato internazionale Tav Italia-Francia favorirà le infiltrazioni mafiose. Come? La legislazione francese non prevede i controlli antimafia contemplati in quella italiana.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

Se c'è un carattere distintivo dell'attuale fase politica è la mancanza di pudore. Ormai raccontano balle con l''intensità di una mitragliatrice. Laddove Berlusconi ne sparava una al giorno, gli emuli dell'Ebetino di Firenze, non si pongono limiti. La contaballe del giorno è la Picierno, capace di inondare uno studio televisivo di cazzate atomiche, tra queste: abbiamo abolito le province (non è vero, hanno aumentato di 26.000 i dipendenti dei comuni che assorbiranno il personale delle province), il M5S non vuol dare 80 euro agli italiani (l'elemosina con cui Renzie spera di comprarsi il voto alle europee), Il M5S ha votato contro il 416ter sul voto di scambio”. Paola Taverna in studio ha ribattuto: "Perché hanno diminuito le pene".

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

"Con la coppia Renzi-Berlusconi il mafioso è libero da preoccupazioni. Sulla lotta alla criminalità organizzata il Pd preferisce scendere a patti con Forza Italia. Accade così che la legge sul 416ter contro lo scambio elettorale politico-mafioso, che al Senato era stata migliorata con il voto decisivo del Movimento 5 Stelle, alla Camera è stata stravolta e depotenziata dall'asse Renzi-Berlusconi.

Sono state ridotte le pene per chi compie il reato di scambio elettorale politico mafioso: da 7 a 12 anni si passa a 4-10 anni. In questo modo, come ha ricordato l'ex magistrato Bruno Tinti, non andrà mai in carcere chi verrà condannato a 4 o 6 anni! Inoltre, con il vergognoso accordo Pd-FI, non sarà più punibile il politico che "si mette a disposizione delle organizzazioni mafiose". Tutti a cena a prender consigli dai boss!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

"Un politico può essere a disposizione della mafia: non è reato. Renzi e Verdini hanno ammazzato il 416 ter.

Dopo una lunga e dura battaglia il governo delle larghe intese sulla mafia, previo incontro tra capi, ha deciso che lo scambio politico mafioso non deve essere punito. Questo è tutto il punto e non ci resta che appellarci ai cittadini e lanciare il grido d’allarme su quanto sta succedendo.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

"Le abolizioni delle Province di Renzi & Delrio? Come abbiamo avuto modo di denunciare questa settimana in Senato non è stato altro che un enorme nulla di fatto oltre che un colossale bluff! Ma adesso, dopo il disco verde del Senato alla discussione urgente del disegno di legge del Movimento 5 Stelle per cancellare realmente le Province, non c'è più tempo da perdere. La falsa riforma Delrio deve essere sostituita con la vera abolizione delle Province proposta dal Movimento 5 Stelle. Vedremo come voteranno Pd e Forza Italia. Non c'è tempo da perdere e parleranno i fatti.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

"Renzi può. Può vivere in un appartemento, concessogli gratuitamente dall'imprenditore Carrai e non renderne conto al Parlamento. Tanto ci sono tutti i partiti a dire di "no" alle richieste di trasparenza avanzate dal Movimento 5 Stelle. Renzi può anche far finta di parlare di Europa. Può farlo dicendo tutto e il contrario di tutto, evitando accuratamente temi come il fiscal compact, le sfide del cambiamento climatico, il problema del limite del 3% annuo di deficit di bilancio.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

"Telerenzie. Tra l' inganno di chi vende fumo e realtà. Mentre la Camera ha varato una legge elettorale truffa, ancora più ingannevole del vecchio Porcellum, il Movimento 5 Stelle rimane ancorato alla realtà. Lo fa proponendo l'applicazione delle tariffe minime alle RC auto per gli automobilisti virtuosi. Proposta bocciata in Senato dagli ingannevoli Pd, Lega, Ncd e Scelta Civica.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

"Non è intenzione di questo governo chiedere dimissioni di ministri o sottosegretari solo sulla base di un avviso di garanzia" parole del neo-ministro dello sfavillante Governo Renzie, Maria Elena Boschi." Non è dello stesso avviso il Movimento 5 Stelle. Dopo aver costretto alle dimissioni il sottosegretario Antonio Gentile, siamo pronti con le mozioni per chiedere la rimozione dei 5 tra ministri e sottosegretari del governo Renzi indagati:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive

 

"Tic-tac, tic-tac. Il loro tempo è scaduto. Benchè si presentino con facce finto-nuove il Governo Renzi è agonizzante ancor prima di cominciare ad agire. A inizio settimana, nel corso delle sedute per votare la "fiducia" Il Movimento 5 Stelle le ha cantate chiare al neo premier, prima al Senato e poi alla Camera: e come sempre lo ha fatto utilizzando i fatti, non gli slogan.

Gli stessi fatti che hanno portato ad approvare alla Camera la nostra proposta di legge contro i reati ambientali e migliorare il testo sulla delega fiscale. Perchè il Movimento è questo. Affrontare i problemi reali dei cittadini con pragmatismo e senza ideologia, per smascherare l'ipocrisia del potere.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cartoceto in Movimento

parlamento 5 stelle

Il Blog di Beppe Grillo

La Cosa Channel

5gg5stelle2stagione

Comune di Cartoceto

Unione Comuni Valle del Metauro

Provincia Pesaro Urbino

logo fesr

Pro Loco Cartoceto punto IAT

Biblioteca Afra Ciscato Cartoceto